Le Festività di Natale si stanno avvicinando e le tavole imbandite diventeranno un appuntamento quasi quotidiano. Questo significa che le tentazioni culinarie saranno tante con il rischio di alzare di qualche chilo l’ago della bilancia. 
Ecco i consigli della dott.ssa Paola Cais, biologa e nutrizionista di Clinica Santa Caterina da Siena (Torino), per non prendere peso senza fare troppe rinunce.
 
1 - Dimagrire prima dei giorni di festa - Se non volete rinunciare nemmeno a una fetta di panettone, l'ideale è una dieta preventiva. Un mese prima dei giorni di festa, si dovrebbe seguire un’alimentazione equilibrata leggermente ipocalorica, ricca di fibre e di acqua e povera di grassi, soprattutto di origine animale.
 
2 - Evitare le portate ipercaloriche - Gli inviti ad aperitivi o a cene aziendali sono un obbligo a cui è difficile sottrarsi. Fate attenzione alle portate ipercaloriche e scegliete al contrario piatti sfiziosi, senza troppi grassi e drink analcolici. Contenere le calorie prima, permetterà di fare qualche strappo in più nei giorni di festa.
 
3 - Mezze porzioni - Le portate nei giorni di festa sono in genere numerose. Predisporsi mentalmente a consumare portate ridotte, ci permette di assaggiare un po’ di tutto. Unica eccezione: le verdure crude poco condite, di cui ci si potrà anche rimpinzare. Si tratta di alimenti che saziano grazie alle fibre e all’acqua che contengono, limitando lo spazio nello stomaco per altri cibi più calorici, come i dolci.
 
- Evitare pane e patatine - Quella fetta di pane, quelle patatine o quel salatino tanto invitante sono cibi che aggiungono anche 500-600 calorie. In questo periodo sono veramente un “extra” da evitare
 
5 - Panettone o pandoro a piccole dosi - Cercate di conquistarvi la fettina più sottile, magari nei giorni in cui proprio non si può evitare: Vigilia, Natale, Santo Stefano e Capodanno.  Limitate a un cucchiaio la crema al mascarpone che molto spesso accompagna questi dolci. Negli altri giorni delle feste, cercate di dimenticarvi della loro esistenza.
 
6 - Una passeggiata all’aperto - Il mix letale del giorno di Natale e Santo Stefano è “pranzo + divano” Una semplice passeggiata a passo spedito vi aiuterà a smaltire un po’ delle tante calorie del pranzo, oltre a migliorare la digestione.
 
- Alla sera zuppa- Se esagerate durante il pranzo, consumate una cena leggera. Invece di ripetere il menu del pranzo portando in tavola gli avanzi, per cena preparate una zuppa di verdure nella quale potete aggiungere dei fiocchi di avena per aumentare l’apporto di fibre.
 
Quando poi Natale, Capodanno ed Epifania saranno passati, “sarà bene riprendere quanto prima un sano regime alimentare con 5-7 porzioni al giorno di frutta e verdura di stagione accompagnato da una regolare attività fisica”, conclude la dott.ssa Cais.  

...Mi raccomando non saltate la colazione!